onlus  
Fondata il 27 maggio 1785
 

Il 25 Novembre 2005 l'Associazione ha organizzato una giornata dedicata alla Cagliari oscura e misteriosa degli ipogei. Sono stati visitati gli ipogei del S. Sepolcro e di S. Eulalia, con la guida qualificata dei membri dell'Associazione.

Alla ricerca dell’anima sotterranea di Cagliari


Attraverso:
Il sito di S. Eulalia
La cripta del Santo Sepolcro
La chiesa monumentale di S. Chiara.

Ciascuno dei siti visitati ha cavalcato i secoli, e si offre ora allo sguardo del visitatore, facendo mostra della propria storia.

Questa volta abbiamo scelto come forma di narrazione, oltre alle parole, delle guide, alle immagini, gli stessi monumenti, i suoni, che condensano pensieri e suggestioni provenienti dal passato e che forniscono il pretesto di una chiave di lettura che travalica il tempo “passato” dei luoghi ma li proietta nel presente , nella realtà estetica e spirituale di chi si fa attrarre da essi e vi può trovare fonte di ispirazione o soltanto di intrattenimento, per una sera, per una passeggiata un po’ anomala fra le antiche pietre di Cagliari.
Il nostro è stato giusto un assaggio, un breve excursus, strettamente legato alle fonti documentarie, storiche e archeologiche che permettono la comprensione dei siti. Con l’intenzione di seguire, come filo conduttore, la suggestione dei luoghi e della storia che promana da essi.

Al fine di permettere alla musica di mettere in scena la suggestione estetica dell’itinerario scelto è stata chiesta la collaborazione dei Lighless Moor, che hanno offerto, in un’inedita soluzione acustica in duo, ulteriori sviluppi e stimoli alla fascinazione di una fredda sera di Novembre, dopo aver attraversato nelle parole e nei fatti luoghi e aneddoti lontani, forse solo perché soffocati da una troppo rumorosa vita “di superficie”.