Il corso prevede la partecipazione alla Prima Campagna di Scavo Simulato nella capanna nuragica del sito di Sa Domo Antiga, nel territorio comunale di Dolianova.

Descrizione del progetto.
Il corso è articolato in un ciclo di otto lezioni tra teoriche e pratiche, cui parteciperà un numero non limitato di corsisti.
Lo scopo del corso è quello di portare i partecipanti alla gestione di un cantiere di scavo archeologico, che parta dalle indagini preliminari allo scavo di un monumento e giunga fino alla prima pubblicazione dei dati ottenuti nella campagna di scavo e documentazione.

La prima lezione necessariamente introdurrà alla materia della scienza archeologica e alla figura dell'archeologo, nel tentativo di ripulirla da un alone di fascino e mistero che ne ha determinato una concezione a volte distorta.
L'esposizione del metodo stratigrafico, base dell'indagine archeologica moderna, servirà a impostare correttamente il futuro lavoro.
La simulazione dello scavo ci impone di lavorare su una stratigrafia determinata a priori, e contemporaneamente di saltare le fasi manuali di scavo vero e proprio (sarà possibile comunque approntare un saggio di scavo sperimentale in una'area vicana alla capanna).
Si lavorerà su materiale già pronto: un elenco di UUSS, un quaderno di scavo, un elenco di tavole dei rilievi, uno delle diapositive e delle foto, mentre le schede di catalogazione US e reperti verranno in parte fatte compilare durante gli incontri.
Ogni corsista avrà a disposizione il materiale necessario per poter portare a termine il progetto: dalla documentazione preliminare alla relazione conclusive dei dati raccolti.
Le lezioni pratiche vedranno ancora la partecipazione dei corsisti alle fasi di rilievo e disegno delle strutture, alla compilazione del diario di scavo, alla documentazione grafica e fotografica del monumento indagato.
La lezione conclusiva servirà per la correzione dei progetti finiti, con l'ausilio di una proiezione in Power Point della relazione finale da noi compilata.
Ogni partecipante avrà alla fine un attestato di partecipazione e una copia della sua relazione, assieme chiaramente a tutto il materiale che gli sarà fornito durante le lezioni.
All'inizio delle attività verrà consegnata a ciascun partecipante una cartella in cui conservare il materiale didattico personale, che sarà distribuito col procedere degli argomenti trattati.
Al termine del ciclo completo di lezioni ogni cartella conterrà:


Una cartina IGM 1:25000 della zona indagata
Estratti del giornale di scavo
Fotografie varie del monumento e della startigrafia
Rilievi e disegni delle varie UUSS e dei materiali
Schede UUSS e altre per la compilazione
Elenco delle UUSS indagate
Matrix finale di scavo
Una penna
Un blocco per scrivere
La scheda partecipante con le indicazioni personali


La conclusione del progetto avrà visto i corsisti partecipare attivamente alla varie fasi di realizzazione di una campagna di scavo archeologico e di documentazione del lavoro svolto: con delle buone spiegazioni si riuscirà a sopperire felicemente alla mancanza della fase manuale dello scavo.

Calendario delle lezioni.

Prima lezione: teorica. Durata 2 h.
L'incontro preliminare introdurrà lo scopo del progetto.
Verranno distrobuite le schede partecipante da compilare e le cartelle con penna e blocco.
La lezione vera e propria inizierà con una introduzione all'archeologia:
-cosa è
-cenni di storia degli studi
-acquisizione del Metodo Stratigrafico
-chi è l'archeologo
-come lavora l'archeologo
-cenni di legislazione relativa al mestiere dell'archeologo
La seconda ora sarà dedicata all'impostazione del lavoro preliminare di documentazione:
-saranno distribuite le cartine IGM della zona da indagare
-si individuerà il sito interessato anche sulla base di altra documentazione raccolta (notizie tratte da libri, racconti raccolti sul posto, segnalazioni di privati, interventi di clandestini, interventi di aratura, raccolta di materiale in superficie e quant'altro).

Seconda lezione: teorica. Durata 2 h.
Si ipotizza un percorso burocratico: Soprintendenza Archeologica, Cooperativa Archeologica Itzokor e Comune di Dolianova si accordano per un intervento di scavo archeologico nella zona individuata preliminarmente.
Inizia l'impostazione del cantiere di scavo.
Spiegazione del diario di scavo giornaliero.
Delimitazione dell'area di scavo e primo rilievo della stessa: verrà distribuita la prima tavola con una griglia di punti fissi, utili ai rilievi successivi.
Una prima fotografia dell'area di scavo mostrerà le emergenze visibili.

Terza lezione: teorica. Durata 2 h.
Il lavoro procede sulla base del diario di scavo: si individuano le US interessanti (si distribuiscono man mano le foto relative e le tavole con i rilievi).
Definizione del concetto di US.
Si inizierà con la pulizia di superficie: rilievo, foto e disegni dei materiali rinvenuti.
Compilazione della prima scheda US e schede materiali.
Compilazione del diario di scavo.
Compilazione dell'elenco US.
Compilazione dell'elenco diapo e foto.

Quarta lezione: pratica. Durata una mattina.
Spiegazione dei metodi di triangolazione e di rilievo.
I corsisti, divisi in gruppi proveranno materialmente la triangolazione e il successivo rilievo.
Spiegazione dei metodi di rilevamento quote: si potrà usare il metodo della pompa qualora non si avesse a disposizione un livello con teodolite.
Realizzazione di foto e compilazione in situ dell'elenco corrispondente.
Eventualmente si può procedere con una prova pratica di scavo, se in precedenza si sia approntata una zona apposita.

Quinta lezione: teorica. Durata 2 h.
Sulla base dell'elenco US si sceglierà un'US interessante da commentare, con tutta la sua documentazione grafica e fotografica.
Verranno distribuite le foto e le tavole corrispondenti, assieme a un elenco provvisorio di UUSS.
Continuerà la compilazione delle schede US: alcune verranno compilate direttamente dai corsisti a casa, sulla base dell'elenco fornito.
Si passerà poi a parlare dei materiali rinvenuti: informazioni preliminari che essi possono offrire; di quelli più significativi verranno proposti i disegni.

Sesta lezione: teorica. Durata 2 h.
Si svolgerà un compito: si forniranno le coordinate per la compilazione del diario di scavo, relativamente alla completa sportazione di un'US.
I corsisti dovranno compilare da soli tutta la documentazione richiesta: diario di scavo, aggiornamento elenco US, compilazione della scheda US e materiali, aggiornamento elenco tavole, impostazione del lavoro per il giorno seguente.
Nella seconda ora si darà una correzione generale del compito e si inizieranno gli esercizi di matrix, sulla base delle UUSS fino ad allora individuate.

Settima lezione: teorica. Durata 2 h.
Si spiegheranno le ultime UUSS individuate, fornendo tutto il materiale corrispondente: foto, rilievi, elenchi vari, soffermandosi dove si ritenga più interessante.
In conclusione si realizzerà un matrix definitivo dello scavo.
La restante parte della lezione sarà dedicata ad una interpretazione generale dei dati finora raccolti: da qui nascerà la relazione finale che ciascun corsista realizzerà e porterà nella lezione conclusiva.
La lettura dei dati permetterà di avere un'idea completa delle operazioni che hanno portato alla realizzazione dello scavo e alla raccolta della documentazione completa, preziosa ed unica testimonianza di tutto ciò che esisteva prima dello scavo e che ora non è più visibile.
Si imposta già il compito della lezione conclusiva: ciascun corsista dovrà realizzare una relazione finale, in cui saranno compresi tutti i dati ritenuti necessari, raccolti durante il lavoro (chiaramente esiste anche la possibilità che i corsisti si riuniscano in gruppi ristretti).

Ottava lezione: teorica. Durata 2 h.
Si darà la possibilità ai corsisti di esporre la propria relazione (dovranno presentarne una copia che resterà tra la documentazione dell'Associazione) che verrà corretta con la proiezione del filmato in Power Point da noi realizzato.